Numero 5 -


Nota di accredito per recupero dell'Iva versata

Anche per i fallimenti aperti nel 2017, come in passato, i curatori devono registrare nel registro Iva acquisti le note di accredito che ricevono dai cedenti di beni o dai prestatori di servizi, ma la maggiore Iva che risulta a debito nei confronti dell’Erario non va riportata «nel riparto finale, ormai definitivo», quindi, non va versata. Questa registrazione nel registro Iva acquisti, però, consentirà all’Amministrazione finanziaria di richiedere il suo « credito eventualmente esigibile, nei confronti del fallito» , nel caso in cui questo ritornasse «...

Luca De Stefani

Guida alla Contabilità e Bilancio

Contabilità, Reddito d'impresa, Bilancio: Guida alla Contabilità e Bilancio è il mensile più consultato dai professionisti per gli approfondimenti in materia.

Sei un nuovo cliente?

Scopri subito le offerte a te riservate

Acquista

Sei già in possesso di username e password?

loader