Numero 4 -


Bancarotta fraudolenta anche con il piano di risanamento

La Cassazione, con la Sentenza , Sez. pen . V , 3 marzo 2016 , n. 8926 ha stabilito che il piano di risanamento , anche se attestato da un professionista qualificato, non è sufficiente per evitare la contestazione della bancarotta e le relative misure cautelari; ciò in quanto un piano di risanamento aziendale deve essere almeno idoneo a consentire il risanamento dell’ impresa e redatto nell’ottica della continuazione dell’attività d’impresa e non, invece, in funzione della liquidazione della società al di fuori di qualsiasi controllo pubblico e della sua finalità...

Elisa de Pizzol e Andrea Mengozzi

Guida alla Contabilità e Bilancio

Contabilità, Reddito d'impresa, Bilancio: Guida alla Contabilità e Bilancio è il mensile più consultato dai professionisti per gli approfondimenti in materia.

Sei un nuovo cliente?

Scopri subito le offerte a te riservate

Acquista

Sei già in possesso di username e password?

loader