Concorso tra bancarotta fraudolenta documentale e sottrazione o distruzione di documenti contabili

Confermando un indirizzo consolidato, la Cassazione con la sentenza 32367/2017 ribadisce il principio che non sussiste la violazione del principio di « ne bis in idem » , quando l’imputato è condannato al reato tributario e successivamente viene sottoposto a processo per quello fallimentare, trattandosi di ipotesi incriminatrici del tutto differenti. I fatti illeciti alla base del delitto tributario di occultamento o distruzione di documenti contabili e quelli   contemplati in caso di bancarotta fraudolenta documentale non sono i medesimi; ne consegue...

Flavia Silla

Guida alla Contabilità e Bilancio

Contabilità, Reddito d'impresa, Bilancio: Guida alla Contabilità e Bilancio è il mensile più consultato dai professionisti per gli approfondimenti in materia.

Sei un nuovo cliente?

Scopri subito le offerte a te riservate

Acquista

Sei già in possesso di username e password?

loader